Visitare il Museo Nazionale d’Arte Orientale

21 Feb

Aperto al pubblico nel 1958, il museo è stato intitolato a Giuseppe Tucci, uno fra i massimi orientalisti del Novecento. Raccoglie importanti collezioni che, formatesi intorno ad un nucleo iniziale di proprietà dell’IsMEO, oggi IsIAO (Istituto Italiano per l’Africa e l’Oriente), si sono arricchite nel corso degli anni grazie agli acquisti effettuati dallo Stato, a donazioni da parte di privati ed Enti, a scambi con vari paesi asiatici e al deposito dei materiali portati alla luce dalle missioni archeologiche italiane.

L’esposizione trova spazio in quello che fu, tra la fine del 1800 e il primo ventennio del 1900, l’appartamento dei Principi Brancaccio, del quale si possono apprezzare le decorazioni di gusto eclettico. Il percorso espositivo del museo è articolato in dieci sale dedicate a specifiche aree geografiche:

  • Vicino e Medio Oriente antico
  • Archeologia e arte del mondo islamico
  • Gandhara
  • Tibet e Nepal
  • India
  • Cina e Giappone
  • Corea

Il Museo dispone inoltre di una Biblioteca e di un proprio Archivio Fotografico, di un Laboratorio di Restauro interno e di un Servizio di Bioarcheologia.

Il Museo Nazionale d’Arte Orientale di Roma si trova in via Merulana, 248 è visitabile tutti i giorni ad esclusione del Lunedi.
Gli orari di apertura del museo sono:

martedi, mercoledi e venerdi dalle ore 9,00 alle 14,00
giovedi, sabato, domenica e festivi dalle ore 9,00 alle 13,00

Per maggiori Informazioni potete consultare il sito ufficiale dei Museo Nazionale d’Arte Orientale.

Se state cercando un Hotel a Roma nei pressi del museo possiamo consigliarvi Hotel Marconi. Si tratta di un comodo albergo tre stelle molto vicino anche alla stazione termini di Roma, esattamente l’albergo si trova in via Giovanni Amendola, 96. Per info visitate il sito ufficiale dell’ Hotel Marconi di Roma.

Non ci sono ancora commenti

Lascia un Commento

You must be logged in to post a comment.

..28.06.2017.. 11